3 IL PROGETTO ARCHITETTONICO

3 IL PROGETTO ARCHITETTONICO

Modifica dell'esistente

I nuovi programmi ministeriali prevedono per il quinto anno l'elaborazione di semplici proposte progettuali di modifica dell'esistente o da realizzare ex-novo. Per la realizzazione di un progetto inteso come modifica dell'esistente è indispensabile una ricerca sul territorio per scegliere la struttura da modificare. Tale soggetto può essere analizzato attraverso una prima fase di indagine cartografica che consente di individuare l'opera nel contesto urbano; si consiglia quindi di consultare la seguente documentazione:

- Piano regolatore generale (P.R.G.) e, eventualmente, il Piano urbanistico comunale (P.U.C.)depositati presso l'Ufficio Tecnico del Comune della città, per riconoscere la zona interessata.
Il P.R.G. è uno strumento che regola la crescita di un territorio comunale e può essere integrato o aggiornato dal P.U.C. È caratterizzato da due parti fondamentali:
- Piano di viabilità, scala 1:5000
- Piano di zonizzazione, scala 1:5000
La prima parte studia l'impostazione viaria del tessuto urbano, mentre la seconda suddivide il territorio comunale in zone di carattere omogeneo alle quali viene attribuita una determinata funzione con tutti i relativi vincoli da osservare per singola area.



8 - P.R.G. Comunale di Milano.
- Piano particolareggiato (P.P.) è il principale strumento di attuazione del P.R.G.
L'obiettivo del P.P. è quello di precisare in dettaglio l'assetto definitivo delle sistemazioni delle singole zone (art. 13 C.M. 2495/1954), determinando:
- i limiti e i vincoli che debbono essere osservati dai privati nelle nuove costruzioni e/o nelle trasformazioni
- la delimitazione delle aree soggette a esproprio o a vincoli per l'esecuzione delle opere pubbliche, come effetto della dichiarazione di pubblica utilità insita nell'approvazione del piano.



9 - P.P. Comune di Casalecchio di Reno.
-   Mappe catastali
Sono suddivise in fogli progressivi numerati che comprendono le particelle individuate da un numero detto mappale. Per contrassegnate un'area occorre il nome del comune, i numeri del foglio e della particella. Tutti i fogli di mappa catastale di un comune si trovano assemblati nel "Quadro di unione.



10 - Mappa catastale del Comune di Macerata.
- Tavole di progetto



11 - T. Flato, D. Lake, G. Martin Piante di residenza monofamiliare.


12 - Sezione. Restauro Palazzo della Pilotta, Parma. Da: Domus n. 683.
Gli schemi grafici presentati aiutano a comprendere il metodo che deve essere utilizzato per la realizzazione di un prospetto. La sequenza dei disegni offre anche una chiara e ordinata lettura degli elementi che costituiscono la composizione della facciata.



13 - Porzione di facciata del Palazzo Carignano a Torino di Guarino Guarini. a) b) c) d) e) Disegni di Giorgio Rolando Perino.
Il prospetto è arricchito da richiami che informano sui particolari architettonici, misure e materiali utilizzati. La sezione verticale del campanile presenta ulteriori quattro sezioni orizzontali che evidenziano la distribuzione degli spazi ai diversi livelli.



14 - Prospetto e sezioni del campanile della chiesa dei SS. Pietro e Paolo a Zanè, Vicenza, arch. Cesare Feiffer. Da: “Chiesa oggi”, 34/1999

Disegno Facile C
Disegno Facile C