3 TIPOLOGIE DI RILIEVO

3 TIPOLOGIE DI RILIEVO

Rilievo planimetrico o delle piante

Si occupa di rappresentare, della struttura considerata, l'estensione superficiale avendo come riferimento un piano orizzontale sul quale verranno proiettati i punti e che spesso, perché la forma sia compresa, è immaginato secante la stessa ad altezza di 1,50 m dal pavimento del piano scelto, in modo tale da inserire nel disegno la maggior parte delle aperture. Il piano immaginario tuttavia può essere posto al di sopra della struttura e allora ciò che verrà rilevato saranno i punti relativi alla copertura dell'edificio.
Da ricordare che il punto di partenza in un rilievo planimetrico, è sempre la pianta del piano terra che varrà come riferimento nella esecuzione delle piante degli altri piani, superiori e inferiori.



15

Rilievo altimetrico o delle altezze

Si intende quello di prospetti e sezioni. Il riferimento è a un piano verticale fittizio che, se posto dinnazi alla struttura, riceve l'immagine per punti proiettati del prospetto. Se invece il piano verticale taglia idealmente la struttura, ponendosi ortogonalmente alle murature perimetrali, si avranno sezioni longitudinali o trasversali. Si deve comunque fare in modo, nel scegliere la posizione dei piani di sezione, di intersecare nel taglio quanti più elementi di informazione possibili quali aperture (porte e finestre), scale, travi principali (solo trasversalmente).
Da ricordare che tutte le misure, in un rilievo altimetrico, devono far capo a un punto di origine 0,00 (caposaldo) considerato appartenente a un piano orizzontale di riferimento, di norma a livello considerato di terra. I valori registrati saranno positivi superiormente a tale piano e negativi inferiormente.



Il rilievo architettonico
Rilievo degli sporti e dei particolari architettonici
Il rilievo di particolari architettonici e di ridotte parti sporgenti può essere realizzato mediante strumenti di corrente utilizzo, ad esempio il filo a piombo, la livella, la squadra, il metro rigido, la riga. A tale scopo si osservino gli esempi nel riquadro sottostante.
I particolari architettonici ritenuti d'interesse, verranno poi restituiti in scala idonea, di norma 1:20.



17 - Rilievo di piccoli elementi architettonici, E. Bartolucci.

Disegno Facile C
Disegno Facile C