18 DALLA PROSPETTIVA ALLA FIGURA REALE: LA RESTITUZIONE PROSPETTICA

18 DALLA PROSPETTIVA ALLA FIGURA REALE: LA RESTITUZIONE PROSPETTICA

È il procedimento inverso a quello sino ad ora attuato e consiste nel partire dal disegno prospettico per risalire a quello di misura reale. Trova notevole applicazione nello studio delle opere d'arte.

Restituzione prospettica di un quadrato

Dato il quadrato ABCD prospettico, prolungare i lati AB e DC risalendo al punto di fuga F'e dai lati AD, CB risalire ad F. Tracciare la L.O. passante per F ed F'quindi la sua parallela L.T. tangente il quadrato in A. Si prolunghi AC (diagonale del quadrato prospettico) sino alla L.O. individuando su questa il Pd (punto diagonale). Cercare il punto medio O della distanza FF'. Centrare in O e tracciare il cerchio di raggio OF. Da O condurre la perpendicolare alla L.T. secante il cerchio dato in E, quindi da questo punto proiettare la semiretta passante per Pd che incontra la circonferenza nel punto di vista PV. Unendo PV ad F ed F' si ottiene il triangolo rettangolo in PV, sarà perciò facile ribaltare sulla L.O. i due cateti PV-F e PV-F' in M' ed M (punti misuratori), utilizzandoli all'occor-renza. Disegnare la proiettante MD che intersecherà la L.T. in 1 e da P (proiezione di PV perpendicolare al quadro) tracciare le tangenti alla figura per D e B, trovando sulla L.T. i punti 3 e 4. È così tutto pronto per il ritrovamento della forma reale del quadrato. Ricordando che tutte le linee perpendicolari al quadro in prospettiva convergono al P, traccio le perpendicolari alla L.T. in 3 e 4. Si ribalti la misura reale del lato del quadrato (1-A) sino ad intersecare la perpendicolare in 3, trovando (D). Unire (D) con A che, se tutto è fatto bene, risulterà parallela alla PV-F e completare la restituzione prospettica del quadrato A(B)(C)(D) con le restanti linee parallele e perpendicolari a PV-F e PV-F'.



83
Restituzione prospettica di un'opera d'arte

Quale studio di restituzione prospettica si è preso in esame la pavimentazione a formelle geometriche del San Sebastiano di Antonello da Messina. Il disegno mette in luce il particolare disegno che, fortemente scorciato in prospettiva, appariva di difficile lettura.



84

Disegno Facile B
Disegno Facile B