12 PROSPETTIVA ACCIDENTALE METODO DEI PUNTI DI DISTANZA E DELLE PERPENDICOLARI AL QUADRO

12 PROSPETTIVA ACCIDENTALE
METODO DEI PUNTI DI FUGA
E DELLE PERPENDICOLARI AL QUADRO

Illustrazione del metodo

Il metodo dei punti di fuga può essere coadiuvato da quello delle perpendicolari al quadro il cui uso è stato visto in prospettiva centrale.

Tronco di piramide a base triangolare equilatera e cono
Il tronco di piramide presenta l'asse perpendicolare al P.O. e poggia sullo stesso con la base maggiore mentre il cono ha l'asse parallelo al P.O. ed è , con la base, tangente allo stesso. Per entrambi, nel disegno prospettico, si è utilizzata la scala d'ingrandimento 2:1 tuttavia lo spazio occupato è risultato contenuto e questo lo si deve all'uso del metodo misto dei punti di fuga e della perpendicolare al quadro.



63


64
Composizione di solidi

I tre parallelepipedi hanno identica base quadrata ma altezza diversa. Il loro allineamento consente velocità esecutiva nella ricerca dei punti sul piano geometrale ed anche nell'altezza dove le misure fanno capo ad un unico asse verticale o delle altezze geometriche. Condotto dal punto 1 sulla L.T. un asse verticale, su di esso si portino le misure rilevate sul quadro verticale della figura preparatoria e si uniscano gli estremi superiori alla fuga di destra o di sinistra a seconda di ciò che il disegnatore reputi più conveniente. Dai punti prospettici della pianta si innalzino le verticali che intersecheranno le tracce delle singole altezze, determinando le altezze prospettiche cercate.



65
Cilindro con asse inclinato di 45° al quadro prospettico

Il disegno dimostrativo, relativo ad un cilindro con asse parallelo al PO ed inclinato di 45° rispetto al quadro, trae spunto dal particolare della colonna posta in primo piano, a terra e scorciata.



66 - Particolare del San Sebastiano di Antonello da Messina, Gemäldegalerie, Dresda, 1476.

Forziere

Questo oggetto risulta geometricamente composto dalla sovrapposizione di un semicilindro ad un parallelepipedo. Nella figura preparatoria si è reso necessario rappresentare anche la vista laterale poichè caratterizzante la curvatura del coperchio mentre nel disegno prospettico si è utilizzato il metodo misto dei punti di fuga e della perpendicolare al quadro e l'asse delle altezze in A.



67

Disegno Facile B
Disegno Facile B