LE VISTE

7 LE VISTE

Zoom

Un disegno complesso non può essere rappresentato a tutto schermo e pertanto può essere necessario visualizzare piccoli dettagli o viste complessive, spostare l'inquadratura, oppure comprendere o escludere particolari oggetti del disegno dalla visualizzazione.
Si possono utilizzare i comandi presenti nel menu VISUALIZZA ma con un po' di allenamento è consigliabile ingrandire, rimpicciolire e centrare le varie parti del disegno che ci interessano utilizzando la rotellina del mouse.
Ruotandola lo schermo si ingrandisce o rimpicciolisce mantenendo sempre come centro dell'azione il punto in cui si è posizionato il cursore.



33

Pan

Quando vogliamo risistemare l'inquadratura dello schermo senza ingrandire o ridurre le dimensioni del disegno possiamo utilizzare il comando PAN.
Esso si può attivare dal menu VISUALIZZA.
Con PAN attivo il cursore ha la forma di una mano; con un clic e un trascinamento si sposta l'inquadratura, che si fissa rilasciando il mouse.
Effetto analogo a quello del comando PAN si ottiene agendo sulle barre di scorrimento orizzontale e verticale oppure premendo la rotellina centrale e spostando il mouse.



34

L'ordine di visualizzazione

Per modificare l'ordine di visualizzazione degli oggetti disegnati si può digitare il comando ORDINE-DIS nella finestra dei comandi oppure selezionare una delle opzioni di ORDINE DI VISUALIZZAZIONE nel menu STRUMENTI, oppure usare il comando corrispondente nella barra degli strumenti. Questo comando sarà molto utile per portare in primo piano le linee che compongono una figura rispetto alla colorazione.



35

Ridisegna e rigenera

Quando si passa da una visualizzazione all'altra del disegno, a volte Autocad esegue una ricostruzione parziale delle diverse forme disegnate. Talvolta si possono quindi avere visualizzazioni non del tutto soddisfacenti. In particolare, per esempio, una circonferenza, potrà sembrare un poligono regolare.
A questi difetti si rimedia utilizzando alcuni comandi che appaiono nel menu Visualizza:
•    RIDISEGNA (RIDIS nella finestra dei comandi);
•    RIGENERA (RIGEN nella finestra dei comandi);
•    RIGENERA TUTTO (RIGENT nella finestra dei comandi).
Con RIDISEGNA si eliminano dallo schermo solo i residui di operazioni precedenti; con RIGENERA si opera una ricostruzione complessiva del disegno che appare nella finestra; RIGENERA TUTTO esegue una completa ricostruzione dell'intero disegno in tutte le finestre.



36

Layer

I    layer sono l'equivalente di tanti fogli trasparenti sovrapposti ognuno dei quali contiene parti diverse di uno stesso disegno (figura 37a).
Possiamo far corrispondere ad un layer diverso oggetti con caratteristiche specifiche (ad esempio il disegno delle linee di costruzione, le linee tratteggiate, gli assi, le figure definitive, i colori, ecc;) in modo da poterli visualizzare e stampare sia insieme che da soli.
È possibile dare un nome ad ogni layer. Ognuno è preceduto da quattro icone; la prima ha l'aspetto di una lampadina e controlla l'attivazione/disattivazione del layer selezionato. Cliccando su di esse l'icona cambia colore (da gialla/accesa diventa azzurra/spenta) e il layer viene disattivato scomparendo dalla visualizzazione del disegno (figura 37b).
Non vogliamo visualizzare le linee tratteggiate di un disegno? Ci basterà spegnere il layer corrispondente cliccando sulla lampadina che si trova al suo fianco. Sarà come estrarre il foglio trasparente che conteneva quelle informazioni.
II    grosso vantaggio è che nulla viene perso e se rivogliamo quelle informazioni ci basterà riaccendere quella lampadina.
Utilizzare i layer correttamente è fondamentale perché ad ogni layer si possono attribuire specifiche caratteristiche che si ripeteranno in modo automatico ogni volta che un oggetto si trova su di esso.



37a


37b

Disegno Facile B
Disegno Facile B