Modulo A - Strumenti per il disegno

Strumenti per il disegno

1 LA VALENZA DEL DISEGNO

ll disegno è uno dei più antichi modi di comunicazione umana, poiché ha preceduto addirittura l'alfabeto e la scrittura.
Dapprima usato con funzione magico-propiziatoria e quindi evocativa, ha assunto nel tempo caratteri di volta in volta narrativi, illustrativi, didattici, operativi, progettuali, in relazione alle diverse finalità e ai destinatari della rappresentazione. Mediante il disegno si può infatti rappresentare la realtà o dare forma visibile a una idea. E se nel primo caso il ruolo del disegnatore non è strettamente necessario potendo subentrare a esso ad esempio, il fotografo, lo è invece nel secondo dove la linea e il segno diventano gli elementi caratterizzanti. Quando il disegno ha fini puramente estetici, la scelta è lasciata alla sensibilità dell'artista mentre quando il disegno vuole essere veicolo di comunicazione e informazione, subentrano vincoli nei supporti o negli strumenti o in tutti e due.

Il linguaggio grafico

La paroIa disegnare deriva dal termine latino designare (delimitare con un segno), composta dalla particella de = di e signum = segno e significa "ritrarre per via di segni" con matita, penna o altro simile strumento, la forma di un oggetto. Il disegno è quindi la traccia prodotta da uno strumento qualsiasi su un supporto qualsiasi. Il disegno, come strumento di comunicazione, è quindi un linguaggio; non verbale ma visivo e si basa sull'utilizzo di segni e simboli convenzionali che non debbono essere visti come vincoli alla creatività dell'operatore ma come veicoli, mezzi che permettono a un'opera di raggiungere valore universale.
Il linguaggio grafico dovrà quindi possedere caratteri di chiarezza ed essenzialità per essere facilmente leggibile.
Conosciamo diversi tipi di disegno, ciascuno atto a rispondere alle molteplici esigenze dei vari settori delle attività umane: artistiche, progettuali, professionali, produttive.

M Il disegno a mano libera e artistico

Il disegno a mano libera è tra i tipi di disegno, quello più antico. L'esecuzione, detta schizzo, è rapida e serve a evacare un'immagine. Una delle possibili forme di rappresentazione dell'oggetto o dell'idea per mezzo di un tracciato a mano libera è il disegno artistico che affonda le proprie radici nella preistoria.
Il disegno a mano libera, artistico, è parte integrante e struttura portante di tutta la storia dell'arte in quanto mezzo espressivo basilare anche per i sommi artisti ed è l'unico a non avere vincoli riguardo agli strumenti e ai supporti.

Il disegno geometrico

Si esegue con strumenti adeguati (riga, squadra, compasso, goniometro, computer). Si basa sulla geometria descrittiva e serve per rappresentare la forma degli oggetti in modo preciso e misurabile.

Il disegno tecnico

Anch'esso si esegue con strumenti adeguati (riga, squadra, compasso, goniometro, computer). Segue regole precise e norme codificate e simboli che permettono una facile lettura delle singole parti componenti.
Molte sono le sue specializzazioni, ad esempio l'ambito edile, impiantistico, meccanico, etc.


Azulejos dell’antico Palazzo Reale di Sintra (Portogallo).


Giuliano da Sangallo, Macchine per ingegneria, Biblioteca Apostolica Vaticana.


Particolare decorativo dell‘Alhambra, Granada (Spagna).

Il disegno simbolico

Non vuole rappresentare la realtà ma esprimere un concetto o dare delle indicazioni (segnali stradali) o caratterizzare un oggetto (marchio di fabbrica, il blasone in araldica). È a sagoma rigida con disegni geometrici stilizzati ed essenziali.

Il disegno ideografico

Permette di comparare dati in modo rapido utilizzando rappresentazioni grafiche convenzionali alle quali corrispondono determinati valori (simboli, segni geometrici, colori). I disegni ideografici più comuni sono: i cartogrammi, i diagrammi, gli areogrammi, gli istogrammi e gli ideogrammi.

Il disegno scientifico

Molto usato prima dell’avvento della fotografia per rappresentare in modo rigoroso e dettagliato le forme naturali. La rappresentazione della realtà diventa quanto mai oggettiva.

Il disegno al computer

Di norma si intende con “disegno al computer” quella progettazione assistita chiamata CAD (Computer Aided Design). Occorre impartire al computer determinati comandi e il disegno geometrico, sia piano che solido, prende corpo sotto i nostri occhi. Questo tipo di disegno permette di sveltire i passaggi grafici ma l’esecuzione necessita di buone nozioni di geometria descrittiva.
Utilizzando opportuni software, il computer consente anche la realizzazione di disegni artistici.

Il disegno come fondamento della progettazione

La progettazione nelle sue diverse fasi comprende più forme di espressione grafica: lo schizzo a mano libera per l’abbozzo, il disegno geometrico e tecnico che assicurano il rigore e la precisione, la computer grafica sia per lo studio e la verifica che per la simulazione delle scelte.

Erich Mendelsohn, Torre Einstein, schizzo e foto, 1920-1924, Potsdam.




Casa di civile abitazione (E. Bartolucci).

Disegno Facile A
Disegno Facile A