3 SEZIONI CON PIANO INCLINATO A DUE PIANI FONDAMENTALI

3 SEZIONI CON PIANO INCLINATO A DUE PIANI FONDAMENTALI

Piano di sezione inclinato al P.O. e al P.L. perpendicolare al P.V.

Assonometria e proiezioni ortogonali di un cilindro sezionato con un piano obliquo al P.O. e al P.L., perpendicolare al P.V. con determinazione della vera forma della sezione.
Tracciare le proiezioni ortogonali del cilindro e sezionare lo stesso con un piano α obliquo ai due piani fondamentali P.O. e P.L. Quindi individuare sul P.V. la traccia tIIα, sulla quale si trovano proiettati gli 8 punti che consentiranno la definizione corretta della sezione sul P.L. e la individuazione della vera dimensione della stessa.
Per la ricerca della forma autentica della sezione del cilindro si dovrà prima ribaltare il piano α, scelto perpendicolare al P.V., sul P.V. stesso e poi determinare sul piano secante le intersezioni delle tracce dei singoli punti di sezione provenienti dal P.O. e dal P.V. Il disegno mostra che il taglio obliquo genera un’ellisse le cui dimensioni, variabili, dipendono dalla inclinazione del piano sezionante rispetto al solido. In figura è evidenziato il metodo grafico per ricercare la vera dimensione della sezione.



15 - Arnaldo Pomodoro, Lipstick.


16
A ssonometria e proiezioni ortogonali di una sfera sezionata con un piano obliquo al P.O. e al P.L., perpendicolare al P.V.
Sappiamo che la sezione della sfera è sempre un cerchio e tale affermazione è resa evidente dalla vera forma della sezione ricercata nel disegno.
Rimane il fatto che quando viene sezionata con un piano perpendicolare a uno solo dei piani proiettanti (nel caso illustrato è il P.V.), sugli altri due (P.O. e P.L.) le proiezioni delle sezioni si presentano sotto forma d’ellissi.



17

Piano di sezione inclinato al P.V. e al P.L. perpendicolare al P.O.

Assonometria e proiezioni ortogonali di una piramide a base esagonale regolare sezionata con un piano inclinato al P.V. e al P.L., perpendicolare al P.O.
La sezione si definisce a partire dal P.O. dove compare la traccia tIα che seca il solido. I punti di taglio individuati, riportati sugli altri piani, definiscono l’area sezionata che verrà evidenziata nel solito modo.



18

Piano di sezione inclinato al P.O. e al P.V., perpendicolare al P.L.

Assonometria e proiezioni ortogonali di un prisma a base ottagonale regolare sezionato con un piano inclinato al P.O. e al P.V., perpendicolare al P.L.
Per lo studio della sezione del solido occorre iniziare dalla traccia tIIIα del piano secante α, sul P.L. Su tale traccia si determinano i punti d’intersezione del piano α con gli spigoli del prisma e, a seguire, si ricercano gli stessi punti sul P.O. e sul P.V. La vera dimensione della sezione viene evidenziata sul P.L., su cui viene a essere ribaltato α.
È particolarmente significativa la costruzione assonometrica per la comprensione immediata della inclinazione della sezione.



19

Disegno Facile A
Disegno Facile A