8 LE VOLTE IN ASSONOMETRIA

8 LE VOLTE IN ASSONOMETRIA

Le volte sono strutture architettoniche atte a coprire spazi spesso di notevole ampiezza.
Risultano caratterizzate dall’intradosso che è la superficie interna concava e dall’estradosso, superficie esterna e possono essere sia semplici che composte. Vengono definite semplici quando hanno un intradosso privo di spigoli, al contrario di quelle composte. Sono quindi semplici le volte a botte, a bacino e a vela.
Sono composte le volte a crociera e a padiglione.

Volte semplici

Volta a botte
Ha sezione semicilindrica e necessita di un appoggio laterale continuo. È solitamente usata per coprire ambienti a pianta rettangolare.



70


71 - Volte a botte nella Basilica di San Pietro in Vaticano.
Cupola Copre, di preferenza, ambienti a pianta circolare ma, con l’inserimento di opportuni raccordi, i pennacchi sferici, anche le piante quadre e poligonali in genere. Scarica il proprio peso su tutto il perimetro di imposta.



72 - Volta a bacino.
Volta a vela
Deriva dalla cupola ma, a differenza di quella, scarica il peso solo su alcuni punti. Copre di norma ambienti quadrati in cui il cerchio di base è circoscritto alla stessa pianta che può anche essere poligonale.
È ottenuta tagliando la volta a bacino con piani verticali, togliendo le parti sezionate della calotta.



73 - Volta a vela.

Volte composte

Volta a crociera Deriva dall’intersezione ad angolo retto, di due volte a botte che, incontrandosi, suddividono la superficie in quattro unghie. Presenta appoggi puntiformi ed è atta a coprire ampi spazi a pianta quadra o rettangolare.
La volta a crociera romanica deriva dalla volta a crociera romana: ne abbassa i punti chiave degli archi che collega al punto chiave di volta tramite linee arcuate, trasformando le vele che diventano sferiche.



74 - Volta a crociera romanica.


75 - Volta a crociera romana.
Volta a padiglione Si ottiene dall’intersezione di due volte a botte mantenendo le parti in comune a tali volte che sono chiamate fusi.
Viene usata per coprire ambienti solitamente a pianta quadra o rettangolare e necessita di un appoggio continuo ovvero il suo perimetro coicide con le linee d’imposta.
Un particolare tipo di volta a padiglione è la volta a schifo dove la parte superiore risulta sezionata da un piano orizzontale.



76 - Volta a padiglione.
Cupola su pennacchi sferici.
È formata dalla sovrapposizione di una cupola su una volta a vela.



77 - Calotta sferica.

Tavola sinottica delle assonometrie



Disegno Facile A
Disegno Facile A